Sport e inclusione sociale

Descrizione della misura

Si intende favorire la rigenerazione delle aree urbane puntando sugli impianti sportivi, al fine di favorire l'inclusione e l'integrazione sociale, soprattutto nelle aree più svantaggiate. I progetti finanziati devono sostenere: 1) la costruzione e la rigenerazione di impianti sportivi situati in zone svantaggiate, comprese le periferie metropolitane; 2) la distribuzione di attrezzature sportive nelle zone svantaggiate; 3) il completamento e l'adeguamento degli impianti sportivi esistenti (ad esempio, recupero funzionale, ristrutturazione, manutenzione straordinaria...
, rimozione delle barriere architettoniche, efficienza energetica).

Specifiche della misura

Missione: Inclusione e coesione
Componente: Infrastrutture sociali, famiglie, comunità e terzo settore
Riforma o investimento: Investimento
Organizzazione responsabile: Dipartimento per lo sport
Tema: Sport
Priorità diretta: Presenza di elementi di degrado nella zona in cui si vive Giovani che partecipano alla vita sociale del territorio Giovani

Perchè  ci interessa

La Misura interessa in quanto è finalizzata a favorire il recupero delle aree urbane valorizzando gli impianti sportivi e  realizzando parchi urbani attrezzati, al fine di favorire l’inclusione e l’integrazione sociale, soprattutto nelle zone più degradate e con particolare attenzione alle persone svantaggiate.

Come  è migliorabile

I provvedimenti sono stati assunti e non vi è più spazio per proporre miglioramenti.

A livello locale è peraltro possibile valorizzare gli strumenti dell’amministrazione condivisa.

Cosa  può fare un ets

L’Ets può condividere con la pubblica amministrazione interessata l’individuazione dei percorsi e delle iniziative da intraprendere, la programmazione e la realizzazione degli interventi volti a realizzare la Misura, con particolare riferimento alla rigenerazione delle strutture sportive obsolete, alla costruzione di nuove strutture sportive e alla fornitura di attrezzatura sportiva.

Come  sta andando

Nel corso del secondo semestre 2022 sono stati pubblicati cinque distinti decreti di ammissione a finanziamento delle manifestazioni di interesse presentate in adesione agli Avvisi pubblicati il 23 marzo 2022 (decreto 6 agosto 2022, decreto 12 agosto 2022, decreto 24 agosto 2022 , decreto 14 settembre 2022 e decreto 30 settembre 2022).

Risorse complessive

700
Mln di €
Totale
700
Mln di €
Fondi Pnrr
0
Mln di €
Fondo complementare

Andamento annuo delle risorse

A che punto siamo




Implementazione della misura

Data Testo
23/03/2022

Sono stati pubblicati due Avvisi a manifestare interesse.

Il primo Avviso, relativo ai Cluster 1 e 2, è destinato ai Comuni capoluogo di Regione, ai Comuni capoluogo di Provincia con popolazione superiore ai 20.000 abitanti e ai Comuni con popolazione superiore ai 50.000 abitanti, per la realizzazione o la rigenerazione di una delle seguenti tipologie di impianto sportivo: impianto polivalente indoor, Cittadella dello sport o impianto natatorio.

Il secondo Avviso, relativo al Cluster 3, è destinato a tutti i Comuni italiani ed è finalizzato alla realizzazione di nuovi impianti o alla rigenerazione di impianti esistenti che siano di interesse delle Federazioni Sportive.

08/07/2022

Sono stati pubblicati gli elenchi dei Comuni ammessi alla fase concertativo negoziale prevista dagli Avvisi pubblicati il 23 marzo 2022.

Successivamente, e a conclusione della fase concertativo negoziale, sono stati pubblicati cinque distinti decreti di ammissione a finanziamento delle manifestazioni di interesse presentate (decreto 6 agosto 2022, decreto 12 agosto 2022, decreto 24 agosto 2022 , decreto 14 settembre 2022 e decreto 30 settembre 2022).

I provvedimenti

Per ulteriori informazioni vedi Openpnrr